Ricerca su Lione (Francia)

Lione è una città della Francia sud-orientale, capoluogo della regione Rodano-Alpi. Lione è la terza città per numero di abitanti della Francia dopo Parigi e Marsiglia, ma, considerando l'area metropolitana, è seconda dopo la capitale. La città sorge alla confluenza del Rodano e della Saona ed è composta di un centro storico e di un centro più commerciale sulla penisola tra Rodano e Saona. I suoi abitanti si chiamano Lionesi. Il motto della città è "Avanti, avanti, Lione la migliore". La regione di Lione ha una lunga tradizione d’iniziative economiche e tecnologiche. Sono molte le industrie presenti nella città: meccanica, tessile, chimica e farmaceutica.

 

Centro storico di Presqu'Île

Per i lionesi è il cuore culturale della loro città, luogo, dove fare shopping, cenare, divertirsi la sera e il suo maggiore traino economico. In origine questa era un'isola chiamata Canabae, situata nel punto di unione dei due fiumi che bagnano la città. Nel 1772 l'isola fu collegata alla terraferma nel punto dove oggi sorge la stazione di Perrache. Pochi anni dopo, la città venne distrutta dalla violenza degli uomini di Robespierre, per essersi opposta alla 'liberté' francese. Conseguentemente l'unica parte rinascimentale rimasta è oggi quella di Rue Mercière.

 

Basilica di St Martin d'Ainay

Chiesa romanica le cui origini risalgono al XI secolo. Secondo la leggenda, le fondamenta dell'attuale chiesa ,un tempo sostenevano una struttura ben più grande e si ricollegano alla storia del martirio di Blandina (la giovane fu in un primo momento l'unica di 48 cristiani ad essere stata risparmiata dai leoni, che si rifiutarono di ucciderla durante le persecuzioni di Marco Aurelio in Gallia). Le ossa dei poveri cristiani, comprese quelle della ragazza che comunque morì poco dopo, furono sepolte in gran segreto sotto l'altare della basilica.
 

Teatro dell'Opera di Lione

Nella piazza di fronte al Municipio si trova l'Opera di Lione, un edificio più volte ristrutturato, imponente per grandezza e per la luce che emanano i materiali da costruzione bianchi. La storia dell'edificio non ha eguali, l’architetto Nouvel ha mantenuto i muri perimetrali dell'edificio classico, scavando diversi livelli all'interno e aggiungendo la cupola in vetro sulla cima, oggi diventata il punto di riferimento visivo dell'intero quartiere e della città. Passando davanti al porticato s’intravedono dalle grandi vetrate degli splendidi interni.

 

Piazza Bellecour

Una delle più grandi piazze in Europa si caratterizza per la bella statua equestre di Luigi XIV, consueto punto di ritrovo dei giovani lionesi. Lo spazio aperto è forse un po' dispersivo, non fosse per la splendida vista che si ammira verso la collina di Fourvière e la grande chiesa che la caratterizza. La torre campanaria è del 1662, un tempo faceva parte dell'omonimo ospedale (demolito nel 1934). Sotto la piazza si trova un enorme parcheggio, sopra una piazza completamente pedonale per la gioia degli abitanti e dei turisti.